La giovinezza? È appesa a un filo

Scritto il 05/11/2015
da foxy

Lo chiamano soft lifting, o lifting della pausa pranzo, e grazie ad un semplice filo e con poche gocce di anestetico locale, permette di risollevare i lineamenti e ringiovanire senza chirurgia. Non richiede nessuna convalescenza, viene effettuato in ambulatorio e dopo si puo tranquillamente tornare alla vita sociale. La tecnica dei fili di sostegno è più leggera del lifting tradizionale e anche gli effetti durano di meno, in compenso si ringiovanisce senza alterare l’espressione del volto.

Quali sono i benefici?

L’assenza totale di effetti collaterali. Si tratta infatti di suture riassorbibili ideate per rimodellare il volto contraendo i tessuti e stimolando la produzione di collagene.

Quanto tempo ci vuole?

30 minuti in tutto. Si inizia con la definizione dell’area da trattare ed il risultato finale è una pelle distesa e armonica nel rispetto della fisionomia del volto.

Il ringiovanimento è immediato?

Praticamente si, anche se il risultato è progressivo e migliora con il tempo. Dopo due tre settimane la formazione di nuovo collagene e fibre elastiche forma una struttura di sostegno che si traduce in un importante effetto lifting.

Il costo?

Varia molto, in base al numero di fili da impiantare. In ogni caso decisamente inferiore a un lifting tradizionale.

Dott. Antonio Mercianò – medico Chirurgo Estetico

L'articolo La giovinezza? È appesa a un filo proviene da MED.